In Promuovi la tua opera

a cura di Laura Carbonetti

Lanciare un libro su Internet, sia esso stampato o in edizione elettronica, non è impresa facile soprattutto se si decide di farlo da autore indipendente. Bisogna passare da scrittore a product manager, due mestieri abbastanza diversi. Fortunatamente, esistono regole e tecniche collaudate, diverse strategie per una promozione vincente.

Community per scrittori come Sai Scrivere, blog, social network, newsletter, servizi di directory: utilizza tutte le risorse per una pubblicazione di successo. Auto-pubblicarsi vuol dire però rispettare alcune regole di promozione.

Su Internet, alcune regole base e altre da inventare

Il mondo di Internet è mutevole, anche se ci sono dei principi sempre validi da conoscere bene. Tutto sta poi nell’adattarli, nel reinventarli a volte, secondo le nuove leggi di Google, Yahoo, Facebook ecc. in modo da creare una strategia personalizzata ed efficace.

Gli autori auto-pubblicati che hanno avuto successo hanno fatto ricorso a strumenti di promozione presi a prestito dal mondo del marketing per promuovere i loro libri.

Anna Premoli, John Locke, Aurélie Valognes e tanti altri non hanno aspettato il successo facendo affidamento solo sul proprio talento. Per caso, ma soprattutto grazie all’applicazione di alcune tecniche, hanno creato un vero e proprio piano d’azione per proporre il loro libro sul web. Il prodotto deve essere buono, certo, ma la promozione impeccabile.

Hai finito di scrivere il tuo libro? Cambia ruolo. Non sei più autore, ma stratega!

Se le condizioni sono sfavorevoli, come nel caso di un mercato in sovrapproduzione di libri in un’epoca dove il numero di lettori si riduce sempre più e dove il tempo di lettura diminuisce, a maggior ragione le regole devono essere rispettate ancora più scrupolosamente.

Mettiti comodo, per iniziare, ti diamo due regole fondamentali per chi si auto-pubblica.

 

Regola n. 1: Scrivi un buon libro! Buono dal punto di vista del contenuto e della forma perché la promozione inizia dalla qualità del prodotto

Sembra scontato ma il libro deve essere buono, dunque dovrai averci lavorato molto (a volte bisogna eliminare la presunzione di riuscire a fare tutto da soli e provare ad affidarsi a dei buoni coach di scrittura).

Al di là del contenuto, dell’argomento, dei consigli editoriali che avrai saputo raccogliere dal tuo entourage, quando decidi di venderlo, il libro deve già avere l’aspetto di un libro pubblicato. Riguardo al contenuto e alla forma.

Non fraintendere: leggere un libro è un’azione che impegna. Non sarà infatti una storia qualsiasi a spingere un lettore a dedicare cinque o sei ore del suo tempo al libro. Lo farà per l’interesse che ha per l’argomento, per il tuo stile e il tuo talento. Per questo è necessario che il libro trasmetta tutte queste qualità già a partire dalla copertina, dalla sinossi, dal primo capitolo e fino all’ultima pagina. E non dimenticare che dovrai competere con le opere pubblicate dalle grandi case editrici. Dunque affidati a professionisti, se necessario o segui qualche corso di scrittura per imparare le basi del mestiere (Ci si improvvisa forse medici o avvocati?).

Inoltre:

· Cura l’ortografia, la punteggiatura e anche grammatica e sintassi.

· Scegli un titolo accattivante: originale o enigmatico, deve essere comunque promettente e unico, e rappresentare la tua visione di autore.

· Pensa a una copertina d’impatto, anche nel caso in cui venga visualizzata in formato francobollo su Internet; perfeziona la sinossi e la quarta di copertina, poiché, quando un lettore è attirato dalla copertina, il suo secondo gesto sarà quello di aprire il libro per leggerne la sinossi.

 

Regola n.2: fatti aiutare se necessario per portare a termine il libro

In parte ne abbiamo già parlato nel primo punto ma oggi parecchi siti si offrono di partecipare o aiutarti nella creazione del libro da auto-pubblicare (come noi di Sai Scrivere).

A differenza dell’editoria a pagamento dove gli autori affrontano spese enormi per un accordo che non dovrebbe prevedere pagamento (né acquisto copie), puoi invece scegliere di comprare per compartimenti separati affidandoti a professionisti che ti creino il libro ma l’editore rimani tu.

Puoi richiedere, in base alle tue competenze, in questa seconda fase: impaginazione, correzione dell’ortografia, editing e revisioni, aiuto editoriale durante la scrittura, creazione della copertina, stampa su richiesta…

 

Vedremo nei prossimi articoli quali altre regole seguire per arrivare a una buona auto-pubblicazione e ottenere così maggiore successo e credibilità.

Recommended Posts

Leave a Comment

Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

0

Start typing and press Enter to search