In Interviste

Ciao Manuela, prima di entrare nel vivo delle domande, presentati ai nostri lettori. Dove vivi?

Vivo a Viareggio, località balneare in provincia di Lucca.

 

E qual è il tuo lavoro?

Complice la crisi economica degli ultimi anni, e una non sempre facile gestione, sono orgogliosa di dire che faccio la mamma a tempo pieno; purtroppo contratto a tempo determinato. I figli crescono in fretta!

 

Che rapporto hai con la scrittura?

Sono una persona dal carattere allegro, vado d’accordo con tutti, anche con lei, la scrittura. Ovviamente sto scherzando; comunque se dovessi descrivere questo rapporto, con una parola, userei sicuramente il termine “divertimento”, non inteso come gioco, ma come puro piacere. Quando una cosa ti diverte la fai volentieri: ti appassiona, ti cattura, vorresti non smettere mai. Questo è per me scrivere.

 

Quanto tempo dedichi alla scrittura ogni giorno?

A parte la lista della spesa, direi molto poco. Sono una persona incostante, alterno momenti nei quali non riesco a staccarmi dal PC ad altri di totale apatia. Buoni propositi per il 2017: scrivere ogni giorno!

 

Qualche mania letteraria?

Più che mania, una vera e propria dipendenza. Shopping compulsivo di libri. Difficilmente esco di casa senza passare in una libreria e nonostante la mia poca “capacità tecnologica” ho imparato a comprare libri on-line, una vera tragedia!

 

Ultimi libri letti?

Partiamo dal presupposto che ho iniziato a leggere molto molto tardi e che non ho ancora un genere letterario preferito, cerco di leggere quanto più possibile, spaziando da libri più recenti a quelli di qualche anno fa. Gli ultimissimi sono stati: “La Vita Perfetta” di Renée Knight, “La Camera Azzurra” di Simenon, “Cattedrale” di Carver e attualmente sto leggendo “Venere Privata” di Scerbanenco.

 

Il tuo libro preferito in assoluto?

Potrà sembrare strano, ma il libro a cui sono veramente affezionata è Pinocchio, non quello di Carlo Collodi, ma “La Filastrocca di Pinocchio” di Rodari. Questo è stato il primo libro che mio padre mi ha letto, e il primo che io ho letto a mio figlio.

 

La tua citazione preferita da un libro o da un film?

“Il coraggio io l’ho trovato con gli anni, insieme a ogni sbaglio, a ogni pezzo mancato di strada” di Margaret Mazzantini (Splendore).

Forse non è la mia preferita in assoluto, ma sicuramente è un bel riassunto della mia vita.

 

Il luogo a cui sei più legata e perché.

In assoluto il mare. Non potrei mai vivere in una città dove manca l’odore di salsedine e lo sciabordio delle onde.

 

Un saluto ai lettori della Community.

Un saluto a tutti i lettori e gli scrittori di questa fantastica Community, e un augurio per un brillante 2017.

Recommended Posts

Leave a Comment

Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

0

Start typing and press Enter to search