In Strumenti per lo scrittore

Tra gli strumenti che uno scrittore può utilizzare per semplificare il proprio lavoro c’è il dizionario delle collocazioni.
Si tratta di un dizionario particolare che suggerisce le corrette associazioni di parole per una migliore proprietà di linguaggio.

Come funziona?

Partiamo da un verbo, da un aggettivo o da un sostantivo e arriviamo al sostantivo, all’avverbio e all’aggettivo corrispondente.
Se proviamo ad aprire il dizionario e cerchiamo la parola “debito” leggiamo di seguito il verbo “ripianarsi”, se cerchiamo “disagio” possiamo trovare “manifestare” e si creano così diverse espressioni utili.
Chi scrive potrà scegliere tra le diverse possibilità che vengono fornite e migliorare la resa linguistica del proprio testo, con maggiore consapevolezza.

Qual è, ad esempio, la differenza tra “fare una festa”, “fare festa” e “fare la festa”?
Quali espressioni sono più formali e quali più gergali?

Il dizionario delle collocazioni però è utile allo scrittore soprattutto perché egli lavora in genere scardinando queste unioni.
Abusare di queste collocazioni, in maniera meccanica, può portare infatti a un linguaggio pigro e poco incisivo.

È bene per chi si occupa di scrittura creativa lavorare insieme e contro questo dizionario, per evitare gli stereotipi e trovare un’originalità linguistica.

 

Qualche consiglio d’acquisto:

Dizionario delle collocazioni: le combinazioni delle parole in italiano, di Paola Tiberii, Zanichelli
Dizionario delle Combinazioni Lessicali, di Francesco Urzì, Edizioni Convivium Lussemburgo

Recent Posts

Leave a Comment

Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

0

Start typing and press Enter to search