In Supera il blocco da pagina bianca

di Blake Powell

Traduzione di Ilaria Guerra

 

Gli scrittori sono una razza strana.

A volte, siamo determinati e capaci di esercitare grande disciplina quando dobbiamo concentrarci sul lavoro.

Altre volte, invece, siamo distratti, autocritici e distruttivi.

Parte dei dubbi che gli scrittori si trovano ad affrontare è causata dal fatto che il processo creativo non è una cosa facile da vivere. È incredibilmente difficile creare qualcosa dal nulla, giorno dopo giorno.

Quando troviamo il coraggio di metterci seduti a scrivere, troviamo anche dei modi sempre nuovi per aggirare il lavoro che, sappiamo, dobbiamo svolgere. Un classico esempio di autosabotaggio.

Ma non deve andare per forza così.

Se riuscirete, infatti, a individuare in tempo i tre errori cruciali (e purtroppo comunissimi) che commettono gli scrittori, sarete anni luce avanti agli altri.

 

Errore n° 1: prendete nota di ogni singola idea che vi viene in mente (siete dei fanatici degli appunti)

Avete letto da qualche parte che si dovrebbe prendere nota di tutte le idee che vi vengono in mente, soprattutto se una di esse in seguito dovesse rivelarsi buona. Perciò ogni giorno prendete meticolosamente appunti non appena vi viene in mente qualcosa.

Poi un giorno, mentre state riordinando casa, vi accorgete di tutti quei quaderni sparsi sul comodino, sul tavolino del salotto, nei cassetti… e mentre li sfogliate, ripensate al momento in cui avete scritto quegli scarabocchi con la speranza che un giorno sarebbero diventati di importanza vitale per la vostra scrittura.

E mentre ripensate a tutte le grandi idee che avete avuto in passato, vi chiedete:

“Sto facendo abbastanza?”

Il problema, come dice bene anche Stephen King, è che di solito le buone idee vengono e basta. Spesso, sentiamo in maniera innata quando un’idea è “buona” o “cattiva” nel momento stesso in cui ci viene in mente.

Uno dei problemi più grandi per i fanatici degli appunti è che può capitare di sentirsi sopraffatti da tutte le idee avute ma mai utilizzate – e che forse mai si utilizzeranno.

L’altro problema è che prendere appunti non è scrivere; è una simulazione dello scrivere. E se passate il tempo a controllare lo smartphone e a segnare su Evernote tutto ciò che accade intorno a voi, finirete per perdervi quei momenti che potrebbero diventare fondamentali per dare forma al vostro percorso di scrittura.

Prendere appunti è importante, ma fatelo con attenzione, e accertatevi sempre di rivederli in seguito se non li potete usare subito.

State attenti a non sostituire l’effetto catartico dello scrivere con la presa di appunti: potreste illudervi di aver già fatto il grosso del lavoro di scrittura, quando in realtà avete soltanto preso nota di ciò di cui vorreste scrivere.

Cercate piuttosto di andare a fare una passeggiata senza il telefono e ripensate poi a tutte le idee che vi sono venute e che sono rimaste con voi. Potreste rimanere sorpresi.

 

Errore n° 2: fate troppa ricerca

Vi sarà capitato di dire a qualcuno “Devo iniziare a scrivere il libro, ma prima devo fare ancora un po’ di ricerca”.

Lo abbiamo fatto tutti, vero?

Ecco il problema: avete davvero bisogno di fare ancora ricerche oppure state semplicemente rimandando il lavoro di scrittura che invece dovreste fare subito?

Se vi state impantanando nella fase iniziale di bozze e progetti, chiedetevi a che punto le ricerche per il vostro libro saranno sufficienti.

Se la risposta non è nell’immediato futuro, allora iniziate a scrivere subito: la vostra storia non si scriverà facendo progetti di tutto ciò che potrebbe accadere mentre ci lavorate. I dettagli migliori di solito vengono fuori spontaneamente e sta a voi includerli nella storia per quanto possibile.

Insomma, essere uno scrittore non vuol dire avere tutte le risposte ed essere la persona più brillante in circolazione; si tratta piuttosto di avere il coraggio di farsi avanti anche se non si è sicuri di farlo.

Vediamola in un altro modo: se doveste cercare le risposte a tutte le domande che potreste avere sul mondo, quanto tempo pensate che ci vorrebbe?

Tanto, tantissimo tempo. Forse una vita intera.

Quel tempo meglio passarlo a scrivere, prendendo nota eventualmente di quali informazione extra andare poi a cercare in fase di editing.

 

Errore n° 3: cedete continuamente alle distrazioni

Avete presente quella volta in cui avevate bisogno di informazioni per verificare una cosa prima di poter scrivere quella parte difficile del vostro libro e allora avete aperto Google?

Lasciate che vi fermi, prima di andare a scavare nei meandri delle risorse online a vostra disposizione: potreste perdervi nel vero senso della parola.

La verità è che il tempo dedicato alla scrittura è sacro; solo un’emergenza dovrebbe interromperlo. Ogni altra cosa è una minaccia alla vostra produttività.

Se non organizzate una postazione libera dalle distrazioni, dove la vostra creatività possa prosperare, finirete facilmente per cedere alle eventuali distrazioni. E se siete costantemente allontanati dal vostro lavoro, lo stesso ne risentirà e vi sembrerà di rimanere indietro ogni giorno perché non riuscite a concentrarvi quando più ne avete bisogno.

I modi in cui possiamo distrarci oggi sono infiniti: online qualsiasi cosa è disponibile 24/7. Rimanere concentrati è più difficile che mai, ma non è impossibile.

Per non rischiare di finire vittime delle distrazioni che portano via tempo al vostro lavoro, prendete in considerazione l’idea di installare un internet blocker.

Perché, al giorno d’oggi, abbiamo bisogno di tutto l’aiuto possibile per concentrarci sul lavoro che dobbiamo svolgere.

Cercate di tenere carta e penna accanto al vostro fedele laptop, così che, ogniqualvolta sentirete una distrazione in arrivo, potrete annotarla e procedere col vostro lavoro. Questo vi aiuterà a non agire d’impulso appena arriva una distrazione.

 

Quali altri problemi ostacolano il vostro lavoro? Vi vengono in mente altri errori tipici che commettono gli scrittori? Fateci sapere nei commenti.

Recommended Posts

Leave a Comment

Contattaci

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

0

Start typing and press Enter to search